Acerrano dell’anno 2021: S.E.R. Mons. Antonio Di Donna

La commissione giudicatrice del premio “Acerrano dell’Anno”, sotto l’egidia della redazione de “Il Pappecio” e dell’ “Associazione Terra Mia Onlus”, ha deciso conferire il riconoscimento per l’anno 2021 a:

Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Antonino Di Donna

per il ruolo di guida della comunità in un anno di transizione difficoltoso contrassegnato dalla lotta al virus, alle diseguaglianze sociali e al diritto alla vita nella battaglia ambientale. Un faro nella coesione comunitaria della nostra città

Con la seguente motivazione:

La cerimonia di consegna avverrà giovedì 30 dicembre 2021 presso “Casa Teatro Germani Pulcrano” a simboleggiare l’abbraccio della storia della città. Si comunica che, valutata la situazione epidemiologica, non è prevista la presenza fisica del pubblico. La manifestazione sarà comunque fruibile tramite diretta streaming sulla pagina ufficiale de Il Pappecio.


COMUNICATO STAMPA:

S.E.R. Mons. Antonio Di Donna è l’acerrano dell’anno 2021

Per il ruolo di guida della comunità in un anno di transizione difficoltoso contrassegnato dalla lotta al virus, alle diseguaglianze sociali e per il diritto alla vita nella battaglia ambientale” sono queste motivazioni con cui la commissione giudicatrice del premio Acerrano dell’Anno ha assegnato il riconoscimento a Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Antonio Di Donna.

Questo appuntamento che segna il saluto al nuovo anno è l’occasione per celebrare quelle personalità, associazioni o enti che si sono prodigate e hanno portato lustro alla nostra città. Nelle scorse edizioni abbiamo celebrato la scienza, la filiera della solidarietà o comparti economici essenziali, in questa, come un lungo filo conduttore che ci riconduce alle nostre radici, è stato naturale insignire una persona che da anni lotta per la rinascita della nostra comunità” commenta l’ideatore del premio Michele Paolella.

Parole cui si aggiungono quelle del presidente dell’Associazione Terra Mia Onlus e anfitrione di Casa Teatro Vincenzo M. Pulcranoè un onore poter ospitare anche quest’anno nello scrigno della storia acerrana questa manifestazione – aggiungendo – Mons. Di Donna, il pastore delle anime, sostiene e stimola nella popolazione locale le  predisposizioni spirituali e cercando di istaurare una comunità viva e armoniosa,con la Sua luce ed il Suo verbo”. Dello stesso avviso anche il direttore responsabile de Il Pappecio Rosario Aversanoè per noi sempre un piacere poter affiancare questo premio che si riconduce alla nostra mission di promozione e difesa della città e che quest’anno celebra un pastore della gente tra la gente”.

La cerimonia di consegna si svolgerà giovedì 30 dicembre 2021 alle 19 presso Casa Teatro Germani Pulcrano. Anche quest’anno, per la situazione epidemiologica, non è prevista la presenza fisica del pubblico che potrà seguire la manifestazione tramite la diretta streaming predisposta sulla pagina ufficiale del giornale Il Pappecio.

Autore dell'articolo: Il Pappecio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.