Lunedi 26 Aprile, sarà la fine di un incubo?

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto covid per le riaperture che indica il calendario e le regole. Le misure avranno validità fino al 31 luglio nella quale data è disposta la proroga dello stato di emergenza Covid.

La scuola superiore tornerà in presenza nelle zone gialle e arancioni dal 70% al 100% mentre in zona rossa fino al 75%. Le stesse potranno adottare “forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica” affinché sia garantita, in zona rossa, la presenza “ad almeno il 50% e fino a un massimo del 75%”, mentre in zona gialla e arancione, la presenza “ad almeno il 70% e fino a un massimo del 75%”. Le terze medie effettueranno didattica in presenza fino al 100% anche in zona rossa.

Sul fronte ristorazione dal 26 aprile ristoranti all’aperto anche a cena, mentre dal 1 giugno ristoranti al chiuso con servizio ai tavoli sempre fino alle ore 18:00. Da lunedì 26 Aprile in zona gialla si potrà ritornare a giocare a calcetto e a tutti gli altri sport di contatto sempre senza uso di docce e spogliatoi; mentre dal 15 maggio sempre in zona gialla si potrà tornare ad effettuare sport come il nuoto e la palestra. Sempre dal 26 aprile in zona gialla stando a quanto contenuto nella bozza, via libera a teatri, cinema e concerti. Per gli spettacoli capienza al 50%, massimo 1000 persone all’aperto, 500 al chiuso. Infine sarà mantenuto il coprifuoco alle ore 22:00 fino al 1 giugno.

di Giuseppe Russo

in allegato il link del decreto riaperture

https://www.governo.it/sites/governo.it/files/DecretoRiaperture-20210421.pdf

Autore dell'articolo: Giuseppe Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.